Studi di compatibilità geologica - geotecnica - idraulica

Approvazione studi di compatibilità geologica e geotecnica e di compatibilità idraulica

Il Piano Stralcio per l’Assetto Idrogeologico del bacino unico regionale (PAI) è stato approvato con Decreto del Presidente della Regione Sardegna n.67 del 10.07.2006 è stato approvato il P.A.I. con tutti i suoi elaborati descrittivi e cartografici. E' redatto ai sensi della legge n. 183/1989 e del decreto-legge n. 180/1998, con le relative fonti normative di conversione, modifica e integrazione e costituisce lo strumento conoscitivo, normativo e tecnico-operativo mediante il quale sono pianificate e programmate le azioni e le norme d’uso finalizzate alla conservazione, alla difesa ed alla valorizzazione del suolo, alla prevenzione del rischio idrogeologico, sulla base delle caratteristiche fisiche ed ambientali del territorio interessato. Il PAI ha valore di piano territoriale di settore e prevale sui piani e programmi di settore di livello regionale.

Le Norme di Attuazione del PAI (art. 26 comma 7) stabiliscono che è attribuita ai comuni la competenza dell'approvazione degli studi di compatibilità idraulica e degli studi di compatibilità geologica e geotecnica di cui alle stesse norme tecniche di attuazione del Piano di assetto idrogeologico (PAI), riferiti a interventi rientranti interamente nell'ambito territoriale comunale, inerenti al patrimonio edilizio pubblico e privato, alle opere infrastrutturali a rete o puntuali, alle opere pubbliche o di interesse pubblico nonché agli interventi inerenti l'attività di ricerca e i prelievi idrici e per la conduzione delle attività agricole, silvocolturali e pastorali.

  • con Verbale dell'Assemblea dell'Unione dei Comuni n. 3 del 4 Marzo 2015 è stato deliberato di proporre ai Comuni dell’Unione l’istituzione del servizio associato relativo all’esame (ndr: e conseguente necessaria approvazione) degli studi di compatibilità idraulica e geologica-geotecnica (art. 24 e 25 delle Norme di attuazione del PAI);
  • con deliberazione del Consiglio Comunale n°13 del 25/03/2015 del Comune di Monastir è stato disposto di trasferire all’Unione dei Comuni Basso Campidano il servizio di esame (ndr: e conseguente necessaria approvazione) degli studi di compatibilità idraulica e geologica-geotecnica (art. 24 e 25 delle Norme di attuazione del PAI);
  • con deliberazione del Consiglio Comunale n°13 del 16/07/2015 del Comune di Nuraminis è stato disposto di trasferire all’Unione dei Comuni Basso campidano il servizio di esame (ndr: e conseguente necessaria approvazione) degli studi di compatibilità idraulica e geologica-geotecnica (art. 24 e 25 delle Norme di attuazione del PAI);
  • con deliberazione del Consiglio Comunale n°7 del 29/05/2015 del Comune di San Sperate è stato disposto di trasferire all’Unione dei Comuni Basso campidano il servizio di esame (ndr: e conseguente necessaria approvazione) degli studi di compatibilità idraulica e geologica-geotecnica (art. 24 e 25 delle Norme di attuazione del PAI);
  • con deliberazione del Consiglio Comunale n°9 del 09/04/2015 del Comune di Villasor è stato disposto di trasferire all’Unione dei Comuni Basso campidano il servizio di esame (ndr: e conseguente necessaria approvazione) degli studi di compatibilità idraulica e geologica-geotecnica (art. 24 e 25 delle Norme di attuazione del PAI);
  • con deliberazione del Consiglio Comunale n°9 del 13/04/2015 del Comune di Ussana è stato disposto di trasferire all’Unione dei Comuni Basso campidano il servizio di esame (ndr: e conseguente necessaria approvazione) degli studi di compatibilità idraulica e geologica-geotecnica (art. 24 e 25 delle Norme di attuazione del PAI).


MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE

Le istanze volte all'ottenimento dell'approvazione degli studi di compatibilità geologica e geotecnica e di compatibilità idraulica, configurandosi come un endoprocedimento di una pratica edilizia, vanno presentate nei rispettivi sportelli unici per le attività produttive e l’edilizia (SUAPE) di competenza tramite la piattaforma regionale disponibile nel portale regionale SardegnaImpresa.

NOTA BENE:

A) sono esclusi dalla competenza SUAPE gli interventi realizzati da
soggetti a prevalente partecipazione pubblica (Abbanoa, Laore, Telecom,
…) e i titoli abilitativi devono essere conseguiti secondo le modalità
previste dalle norme settoriali (Art. 3.2 lettera a delle DirettiveSUAPE). Pertanto in tali casi dovrà essere presentata la richiesta utilizzando la modulistica disponibile su questo sito nella sezione “Modulistica".

B) nel caso di istanze di accertamenti di conformità e sanatorie in genere non trovano applicazione né il procedimento in autocertificazione (art. 34 LR 24/2016), né quello in conferenza di servizi (art. 37 LR 24/2016). In tali casi non si configura alcun procedimento unico e, secondo quanto previsto dalla norma settoriali applicabile, l’ufficio provvede direttamente all’emissione dell’atto necessario e lo trasmette al SUAPE competente. Anche in tali casi dovrà essere presentata la richiesta utilizzando la modulistica disponibile su questo sito nella sezione “Modulistica”.

Descrizione File
Elenco Approvazione Studi
Inserita il 20/01/2020
Modificata il 20/01/2020
ELENCO APPROVAZIONE STUDI.pdf
(0.54 MB)
torna all'inizio del contenuto